Cibi disgustosi #3: les Moules-frites

Letteralmente la traduzione del francese moules-frites è “cozze-patatine“, e -che ci crediate o no- è il piatto tipico nazionale del Belgio.

La Scienza Dice

Non sappiamo di preciso come sia andata, ma non dev’essergli andato tanto a genio che poi siano state chiamate da tutti gli anglofoni “French fries”. Forse è per questo che ogni anno prendono milioni di turisti, li fanno accomodare ad un tavolo e li gabbano con la storiella del piatto tipico. Cozze e patatine. Mah…

Sadici o no, il primato belga viene testimoniato da un manoscritto del 1781, mentre la prima traccia nella cultura francese è del 1789. Il malinteso risalirebbe ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, quando, invece che usare la lingua fiamminga, i poveri soldati belgi venivano obbligati a parlare francese, con tragiche ripercussioni; per incomprensioni nelle comunicazioni saranno probabilmente morti a centinaia, ma l’unico aneddoto meritevole di essere tramandato è che degli inglesi videro dei tizi mangiare patatine fritte e parlare francese; gli inglesi fraintesero e da allora i belgi rosicano.

moules-frites

Ora, diatribe a parte, ai belgi bisogna se non altro riconoscere il primato sulla qualità: le patatine fritte provate a Bruxelles sono decisamente le migliori del Mondo!
Merito degli ingredienti genuini e di prima qualità (patata Bintje, coltivata in Belgio e Olanda), merito delle nonnine del luogo che sanno cucinare gli ingredienti con maestria…o forse tutto merito dell’utilizzo del grasso bovino invece dell’olio di semi? C’è chi addirittura vanta la doppia friggitura, a bassa temperatura in olio prima e alta temperatura in grasso poi, per la gioia di tutti i vegetariani e soprattutto delle mie coronarie. Se proprio ci tenete a farvi male in questo modo, noi vi consigliamo la Maison Antoine, a Bruxelles!

Oltre a questo, vi segnaliamo altri 2 piatti tipici del Belgio:

-la Bruegel Kop: un nome artistico per una variante del Manzotin

Bruegel Kop – carne di testa di manzo (compresa la lingua) in gelatina

-le Gaufres (non ci credevate che avremmo incluso anche qualcosa di commestibile, eh?!): dolce originario di Gand, che potete trovare a ogni angolo di qualsiasi città belga (ma ormai anche il nostro pakistano di fiducia a Bologna le sa fare niente male)

gaufres Bruxelles